Sosta nei posti per disabili o vicino agli scivoli, mano pesante della Polizia

TERAMO – Sosta selvaggia negli stalli riservati ai disabili oppure in prossimità o ad ostruire gli scivoli dei marciapiedi, arriva il giro di vite dei controlli della Polizia di Stato che li ha intensificati per garantire i diritti delle categorie sociali ‘protette’. In particolare, anche su segnalazioni pervenute al “113”, i poliziotti di quartiere hanno attenzionato la problematica nel capoluogo, e hanno elevato numerose multe: 57 solo le contravvenzioni al codice della strada per parcheggi abusivi negli spazi per gli invalidi, 32 per la sosta che ostruiva lo scivolo che permette il passaggio delle carrozzine, che si aggiungono alle 46 per “sosta selvaggia” in doppia fila o parcheggi riservati al carico-scarico e ai 52 verbali elevati per il generico divieto di sosta. A proposito di sosta riservata agli invalidi è stato accertato anche il diffuso ricorso a permessi per invalidi scaduti da oltre due anni e perfino il caso dell’utilizzo di un tagliando intestato a un invalido deceduto da tempo. L’illegalità in questo ambito sembra essere alta: sempre la Polizia di Stato ha evidenziato che molti di coloro che hanno utilizzato fraudolentemente il tagliando si sono trasferiti altrove e hanno eluso anche la notifica della contravvenzione all’indirizzo connesso al rilascio dello stesso.

Leave a Comment