Disabilità, D'Alberto: “Dal Comune solo impegni sulla carta per la rimozione delle barriere architettoniche"

TERAMO – "Gli impegni dell’amministrazione Brucchi sulle barriere architettoniche sono rimasti sulla carta". La denuncia arriva da Gianguido D’Alberto, capogruppo del Pd che rileva come a oltre due mesi dall’adozione del piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche non si è ancora proceduto a convocare la delegazione rappresentativa delle diverse disabilità chiamata a prendere parte ai tavoli tecnici. "Un passaggio necessario – dice il capogruppo – nelle more dell’istituzione della Consulta sulla Disabilità, per definire le necessità circa il trasporto pubblico, al traffico e alla mobilità, che, come dimostrano i fatti di questi giorni, é una questione centrale sotto il profilo della dignità sociale. Sollecitiamo inoltre, nuovamente, la immediata costituzione dell’apposito gruppo di lavoro che avvii fin da subito l’attività di monitoraggio e pianificazione, anche con la collaborazione delle associazioni presenti sul territorio, che porti a censire le barriere architettoniche presenti nel nostro territorio e a redigere il piano atteso da 30 anni". "Al di là delle difficoltà economiche comunali, solo la volontà politica di mettere in campo una programmazione vera e organica per il superamento delle barriere architettoniche consente di intercettare finanziamenti e contributi fondamentali al fine di migliorare la vita di tante persone diversamente abili. Per gravi responsabilità di una politica sorda e distratta, rispetto alla quale tutte le forze indistintamente dovrebbero chiedere solo scusa, sul tema delle barriere architettoniche a Teramo siamo all’anno zero, come più volte denunciato. Ma il tempo ormai é scaduto e la tutela della dignità dei soggetti più deboli non può di certo attendere la chimerica risoluzione dei problemi di una maggioranza politica ormai frantumata".

Leave a Comment