Teramo, il ritorno al Bonolis 'deve' coincidere con il ritorno alla vittoria

TERAMO – (jacopodifrancesco) Il Teramo domani torna tra le mura amiche, e dovrà ritrovare anche i tre punti. Non sarà facile contro il Tuttocuoio; i toscani sono dodicesimi a pari punti con il Diavolo e all’andata s’imposero per 1-0 al termine di una gara combattuta. Le ultime prestazioni del Teramo sono state incoraggianti secondo Vivarini, che ora chiede ai suoi risultati per continuare a inseguire i playoff, aspettando la Commissione d’Appello: «In Coppa ho avuto buone indicazioni dai vari Serrao, Tini e Troiani, ci torneranno utili, sarebbe stato bello continuare ma siamo stati punti da un’invenzione da 40 metri». Quanto ai neroverdi, reduci da tre sconfitte consecutive, queste le sue idee: «Hanno avuto un ottimo inizio – ha detto Vivarini -, l’insidia è la loro rabbia; ci vorranno applicazione e umiltà. Sto apprezzando molto i movimenti  degli attaccanti, stanno capendo i miei meccanismi, partiranno Petrella e Forte. Tengo in considerazione Le Noci e Moreo ma – ha precisato il tecnico – dovranno risolvermi qualche partita». Quanto alla penalizzazione, il mister di Ari mantiene i soliti toni diplomatici: «Quando non si è dentro le questioni non si può capire bene, spero comunque in una riduzione perchè siamo stati condizionati e credo nella giustizia».

Leave a Comment