Teramo all'assalto della Maceratese, Vivarini chiama all'appello Moreo

TERAMO – (jacopodifrancesco) Non si arrende Vivarini. Lo stop di domenica scorsa contro la Lupa Roma ha intralciato e non poco i piani playoff del Teramo, ma è vietato arrendersi: «Contro le squadre con una classifica peggiore della nostra non possiamo approcciare nella maniera sbagliata, perchè poi riprendere la partita è difficile. Quest’anno – ha continuato – per vincere dobbiamo fare il doppio della fatica rispetto all’anno scorso». La Maceratese, terza a 41 punti, è reduce dal pareggio casalingo con l’Ancona (1-1) e da quattro risultati utili consecutivi. All’andata andò in scena una partita assurda poi vinta dai marchigiani per 3-2; così vuole affrontarli Vivarini: «Stanno facendo molto bene, puntano sulle ripartenze quindi dovremo essere attenti non prestare il fianco alla loro velocità. Comunque credo che concentrandoci sulle giuste cose possiamo fare risultato. L’obiettivo stagionale – ha proseguito – era quello di rendere la squadra di nuovo competitiva e tra alti e bassi credo che ci siamo riusciti, mancano ancora 11 partite e tutto può succedere». Poi si è parlato dei singoli, tre i giocatori in questione: «Petrella va gestito, non è stato un infortunio lieve; non ho un’idea chiara dei tempi di recupero ma domani non ci sarà. Di Paolantonio sì, ha avuto solo un affaticamento. Mi aspetto di più da Moreo, perchè credo tanto nelle sue qualità, voglio dei segnali forti». Per quanto riguarda i punti di penalizzazione, probabilmente oggi si svelerà l’arcano. Buone notizie per il settore giovanile biancorosso, il classe ’99 Palestini è stato convocato da Arrigoni per la Nazionale under 17.

Leave a Comment