Le guardie ecologiche volontarie a supporto della Provincia contro i reati ambientali

TERAMO – Droni e fototrappole arriveranno presto a supporto della polizia provinciale che nel frattempo ha tracciato un ricco bilancio dei risultati 2015 con 137 controlli ambientali eseguiti, 38 sanzioni elevate, 34 autolavaggi controllati e 19 irregolarità riscontrate. Intanto per il 2016 si rafforzano i controlli sui corsi d’acqua della provincia, specie sul torrente Vibrata, che verranno condotti con le Guardie ecologiche volontarie. Un rafforzamento frutto anche degli scarichi illeciti che si moltiplicano sul territorio specie da parte di aziende guidate da gruppi di asiatici, ma anche dalla rilevazione di depuratori non perfettamente funzionanti.Tra le attività frutto della collaborazione tra le guardie volontarie e la polizia ambientale spicca inoltre quella a tutela dei beni archeologici vista la sottrazione frequente di reperti in aree sottoposte a vincoli.Le presenze dei cosiddetti "tombaroli", segnalati vicino ai siti archeologici e le chiese rupestri, sono state segnalate alle autorità giudiziarie.

Leave a Comment