Neonata morta a Sant'Omero: non ci fu colpa dei medici

SANT’OMERO – Non ci fu alcuna colpa medica nel caso della neonata morta all’ospedale Val Vibrata, nel settembre del 2014. A stabilirlo, archiviando la posizione di tre medici dell’ospedale di Sant’Omero, è stato il gip del Tribunale di Teramo che sulla base delle perizie effettuate all’epoca ha accolto la richiesta avanzata dalla stessa Procura. La vicenda che aveva visto i tre medici finire nel registro degli indagati (medici difesi dagli avvocati Gennaro Cozzolino, Silvio Marozzi ed Emanuele Chiarinielli) risaliva al settembre 2014, quando sul tavolo del pm di turno arrivò la denuncia di una giovane coppia. Denuncia in cui si ripercorrevano le tappe della tragedia: dalla gravidanza, a termine e senza problemi, fino al parto, con la bimba nata morta. Una morte sulla quale i genitori chiedevano chiarezza, con i vari accertamenti che hanno escluso eventuali responsabilità mediche.

Leave a Comment