La moglie lo accusava di averla violentata, assolto

TERAMO – Ad agosto era finito in manette con le accuse di maltrattamenti e violenza sessuale nei confronti della moglie, misura poi revocata e sostituita con il divieto di avvicinamento alla donna: protagonista della vicenda un romeno di 38 anni, assolto dal Tribunale di Teramo perché il fatto non sussiste. Per l’uomo, per il quale il pm aveva invece chiesto l’assoluzione per i maltrattamenti e la condanna a tre anni e 8 mesi per i due episodi di violenza contestati, è stata disposta anche la revoca della misura del divieto di avvicinamento. I fatti contestati all’uomo, rappresentato dall’avvocato Antonino Orsatti, risalivano allo scorso anno. A denunciarlo era stata la moglie, che aveva raccontato come in seguito alla sua volontà di lasciare il marito quest’ultimo avesse iniziato ad avere comportamenti violenti nei suoi confronti arrivando in due occasioni, a distanza di un mese l’una dall’altra, a violentarla.

Leave a Comment