Vivarini dal premio alla Carrarese

TERAMO – (jacopodifrancesco) Di sicuro per Vivarini non è stata una settimana piatta: ha ricevuto a Coverciano la "Panchina d’Oro" per il 2015, e poi avrà dovuto pensare alle dichiarazioni di Campitelli: «Vivarini ha un contratto importante che l’anno prossimo non potremo permetterci; se ha intenzione di firmare a cifre da Serie C non ci saranno problemi». Questo il suo commento in conferenza: «Non me l’aspettavo ed è stato un grande onore, mi fa piacere ricevere la stima dei miei colleghi ma questo premio non l’avrei vinto senza il lavoro di squadra e la carica incredibile che ci ha trasmesso la città». Alle dichiarazioni del presidente invece risponde lapidario: «Il mio futuro è la partita con la Carrarese».
Gli apuani vivono una difficile situazione societaria, pare che i giocatori non ricevano gli stipendi da 4 mesi. Nonostante ciò, sono quinti e la squadra di mister Remondina mette in mostra un bel gioco, come ha confermato Vivarini: «Sono una delle squadre meglio messe in campo del girone, sarà una partita molto stimolante tatticamente. Noi – ha proseguito – a Prato l’avevamo preparata in modo diverso, ma ora dobbiamo fare quei punti che servono per salvarci subito».
Sul gioco visto ultimamente e sui singoli si è espresso così: «Si vede che abbiamo delle lacune, ma sono sicuro che sapremo colmarle con la voglia. Petrella ha avuto dei fastidi muscolari in settimana e lo valuterò, da Moreo continuo ad aspettare determinate risposte».

Leave a Comment