Neri Marcorè apre la decima edizione di "TerAmoPoesia"

TERAMO – Sarà la voce di Neri Marcorè ad aprire la decima edizione di “TeramoPoesia”, la rassegna della Fondazione Tercas che ha come obiettivo l’Osservazione della Realtà Poetica Contemporanea.La rassegna, presentata oggi dal presidente della Fondazione Enrica Salvatore, inizierà il 21 marzo in corrispondenza della Giornata mondiale della Poesia e si svolgerà in quattro incontri i cui titoli propongono affascinanti percorsi di lettura: Il male di vivere, Il canto della gioia, Il gioco della torre e Le giovani parole. Nel primo incontro- Il male di vivere – che si terràalle 18 nella Sala S. Carlo del Museo Archeologico in Via Comi a Teramo, il critico letterario e saggista Roberto Galaverni condurrà il pubblico nel mondo poetico di alcuni autori che in poesia hanno generato un’impietosa riflessione sulla vacuità del vivere (Cesare Pavese, Sylvia Plath, Antonia Pozzi, Paul Celan…).Sarà Neri Marcorè a dare voce alle poesie scelte per questo titolo, sostenendo l’intervento critico di Galaverni. Il secondo incontro, Il canto della gioia – che si terrà nella Sala S. Carlo del Museo Archeologico – è dedicato all’altra faccia della medaglia: la gioia del poeta nello scoprire, con immutato stupore, la vita. Questo percorso critico di letture sarà condotto da Gabriella Caramore, autrice di numerose trasmissioni culturali radiofoniche. Parlando dell’opera dei poeti scelti, la sua voce si alternerà con quella dell’attrice Paola Quattrini che leggerà poesie di Saffo, Dickinson, Borges, Szymborska, Sandro Penna… Nella terza serata – sempre alla sala san Carlo del museo archeologico in Via Comi a Teramo, con inizio alle ore 18,00 – verrà ripreso un gioco già proposto in una passata edizione, Chi butti dalla torre? Questa è la domanda che viene posta a tre esponenti della cultura abruzzese: Alessandro D’Alatri, Luisa Prayer e Giuliano Di Tanna. Chi scegliere fra due grandi poeti della nostra storia letteraria? Chi verrà gettato dalla torre e chi sarà risparmiato? Per motivare la loro scelta, D’Alatri, Prayer e Di Tanna indicheranno alcune poesie degli autori a confronto che saranno poi lette per il pubblico teramano dall’attore Bartolomeo Giusti. La serata conclusiva della Decima Edizione di TerAmoPoesia si svolgerà ad Atri, città d’arte tra le più belle d’Abruzzo, con inizio alle ore 18,00. Un piccolo spostamento territoriale per festeggiare, nell’armoniosa bellezza del suo Teatro Comunale, un anniversario importante. Nella continuità e nella ripresa, si chiude un ciclo di dieci anni con il ritorno di Mariangela Gualtieri, poeta molto amata dal pubblico di TerAmoPoesia, autrice e interprete del “rito sonoro” Le giovani parole". Gli incontri in programma, come per le passate edizioni, sono stati ideati e curati da Silvio Araclio e Daniela Attanasio.

Leave a Comment