Scatta l'evacuazione al centro commerciale, ma era la polvere del cantiere sui sensori

TERAMO – In tempi di psicosi attentati corre anche su Facebook l’allarme e la richiesta di spiegazioni (soprattutto di chi c’era e vuole sapere perchè) dell’improvvisa ma ordinata evacuazione che oggi pomeriggio poco prima delle 17 ha interessato il centro commerciale Gran Sasso. L’allarme antifumo è scattato e con esso tutti i dispostivi previsti nel caso di rischio che il fumo sia l’anticamera di un incendio: sirena e voce che dagli altparlanti raccomanda la calma e che parla genericamente di allarme nell’edificio. Un via vai dal ipermagazzino alle porte della città che ha agitato non poco il metà pomeriggio teramano. Cosa è successo? I lavori del cantiere interno al centro commerciale, necessari per l’ampliamento degli spazi di alcuni punti vendita, ha provocato tanta polvere e in prossimità dei sensori da far scattare il sistema antifumo. Il personale in attesa di chiarire l’esatta origine del segnale di allerta, ha pensato bene di spostare all’esterno, nell’ampia area parcheggio, le persone che affollavano la struttura, in gran parte già spontaneamente in uscita verso gli ingressi al suono della sirena. Più tardi si è capito dove fosse il problema e si è tornati alla calma preallarme e lo shopping è potuto riprendere senza problemi.

Leave a Comment