Comune e Team danno il via al calendario di pulizia nelle frazioni

TERAMO – Almeno sotto l’aspetto della collaborazione per la pulizia delle frazioni volge al bello il rapporto tra Comune di Teramo e Teramo Ambiente. Lo testimonia la conferenza stampa di questa mattina con cui l’assessore alle manutenzioni e all’ambiente, Rudy Di Stefano, e il coordinatore generale Team, Pierangelo Stirpe, hanno annunciato il calendario di interventi di pulizia nelle frazioni. Tutti ricorderanno infatti le recenti polemiche sulla gestione del verde pubblico e il relativo pagamento alla Team di importi relativi a questo servizio tra lo stesso Di Stefano e l’amministratore delegato Luca Ranalli. Ebbene, adesso proprio Di Stefano ringrazia la disponibilit della Team per una diversa razionalizzazione delle risorse umane per far sì che le frazioni del capoluogo possano avere una attenzione costante sotto il profilo della manutenzione: «Abbiamo stilato un calendario fisso – ha detto l’assessore Di Stefano -. Fino ad oggi nelle frazionici si lamentava di un numero di passaggi inferiori rispetto ad altre zone, in alcuni casi di assenza di interventi: ebbene, adesso l’intervento della Team sarà ciclico. Ogni tre mesi, finito il giro completo, si ripartirà daccapo, con pari dignità». La pulizia partirà dal prossimo 4 aprile, da Varano e Colle Santa Maria. La manutenzione consisterà nello spazzamento meccanico e manuale, lo svuotamento dei cestini, la pulizia di interstizi, caditoie e griglie. «Il tutto non costerà nulla di più ma sarà possibile – ha spiegato Rudy Di Stefano – grazie alla disponibilità della Team con una diversa organizzaione del personale che ci permetterà di dedicarci esclusivamente alle frazioni». Il fronte manutenzioni troverà presto interventi sugli asfalti e nella sistemazione del lungofiume, grazie alla conclusione della trattativa con i gestori della telefonia, che verseranno sei canoni anticipati, per un totale di 600mila euro: «In uno dei prossimi consigli – ha concluso l’assessore – porterò la delibera per gli interventi, sia nel capoluogo che nelle frazioni».

Leave a Comment