Si rompe condotta irrigua, allagati il sottopasso della morte e Mosciano stazione FOTO

MOSCIANO – La rottura di una grossa tubazione utilizzata per l’irrigazione dei campi alle porte di Mosciano stazione, sta provocando da questa sera alle 18 grossi disagi alla circolazione delle auto e non solo. Un fiume d’acqua ha invaso campi, strade e negozi della zona circostante il casello autostradale dell’A14, allagando con un metro e mezzo di acqua anche il famigerato cavalcavia sotto alla statale 80 Teramo-Giulianova, che nel 2011 fu il teatro di un’alluvione dai risvolti tragici per la morte del commerciante Riziero Di Sabatino. Il transito è stato bloccato, in attesa che il flusso d’acqua venga interrotto dai tecnici al lavoro sulla rottura: il flusso è talmente intenso che nemmeno le pompe di emergenza, installate dopo quell’alluvione, riescono a ‘succhiare’ l’acqua dal fondo del tunnel. Per questo motivo sul posto sono intervenute le pattuglie della Polizia stradale del comando di Teramo che stanno presidiando gli ingressi del cavalcavia vietando l’accesso a tutti i mezzi. Il transito in questo momento è permesso soltanto sulla statale 80 e interrotto alla fine della Teramo-mare, per cui si consiglia, a chi sta percorrendo la superstrada, di uscire all’ultimo svincolo utile, ovvero quello di Villa Zaccheo.   

Leave a Comment