Teramo chiamato all'ultimo sforzo contro la Lucchese

TERAMO – (jacopodifrancesco) Nulla più da chiedere al campionato e rispettivamente 4 e 3 pareggi nelle ultime 5 gare. Questi i dati che hanno in comune Teramo e Lucchese alla vigilia della sfida del Bonolis; viglia in cui Vivarini chiede concentazione ai suoi: «Abbiamo rivisto la partita di Siena, siamo stati deconcentrati sui calci piazzati e non abbiamo avuto la cattiveria giusta. Quest’anno è stato devastante – ha continuato – i punti di penalizzazione sono un fardello pesante, guardate L’Aquila o il Savona. Noi però non abbiamo mai subito le altre squadre o lottato davvero per la salvezza, ci è mancato lo sprint per le posizioni più importanti». Quanto alla Lucchese si esprime così: «Hanno bisogno di punti e sono una squadra di qualità, ma noi dobbiamo restare concentrati». Riguardo alla formazione, queste le anticipazioni del mister: «Narduzzo ha lavorato sempre bene, quindi è giusto che abbia delle occasioni per mettersi in mostra, Speranza spero di vederlo in campo mentre tengo d’occhio Forte (ex della gara) perché Petrella ha avuto dei problemi; potrebbe debuttare qualche ragazzo della Berretti». Panchina per Perrotta e Cenciarelli. Stuzzicato su Vitturini, passato da Teramo per la prima metà della stagione senza mai debuttare e ora titolare nel Pescara, risponde così: «Apprezzo la mia società perché mi dà giocatori di qualità, ma avevo ragazzi d’indubbie potenzialità come Scipioni e Brugaletta».

Leave a Comment