Oggi l'addio a Luciano Barnabei, perseguitato dal destino

TERAMO – Si terranno oggi alle 14.30 nella chiesa del Cuore Immacolato a Teramo, i funerali di Luciano Barnabei, il dipendente della Golden Lady stroncato da un attacco cardiaco sabato all’età di 50 anni. In queste ore forte è stato il cordoglio della comunità sportiva, in particolare della Virtus Teramo, ma anche scolastica dell’Istituto Di Poppa e lavorativa degli stabilimenti di Basciano, per l’improvvisa perdita: Luciano era una persona molto apprezzata per la sua mitezza e la sua cordialità. Grande speranza del calcio, era evidentemente perseguitato da un destino avverso:  oltre due decenni fa, infatti, fu protagonista suo malgrado di uno dei primi utilizzi del defibrillatore su un campo di calcio, a Canzano. Il suo cuore andò in arresto e fu il tempestivo intervento di un medico di guardia, che gli salvò la vita. Fu anche quell’episodio che contribuì a sensibilizzare l’opinione pubblica alla diffusione e all’utilizzo dei macchinari salvavita sul territorio. In tanti sono vicini alla moglie Daniela e ai giovani figli Ilaria e Davide. Anche la nostra redazione partecipa al cordoglio.

Leave a Comment