Scalinata troppo stretta, paziente grave sceso dalla mansarda con l'autoscala FOTO – VIDEO

TERAMO – Un soccorso sanitario complesso quello che ha visto impegnati sia il personale del 118 che i vigili del fuoco del comando di Teramo in via Vezzola questa sera. Un paziente di 73 anni, G.B., in coma per una intossicazione acuta da farmaci, è stato soccorso sul balcone della mansarda al quarto piano di un’abitazione che ha una scalinata troppo angusta per farvi passare la barella. Per poter trasferire l’uomo in ospedale, e anche in tempi brevi viste le sue critiche condizioni di salute, è stato necessario chiedere il supporto dei vigili del fuoco e della loro autoscala. La zona è stata isolata e agli agenti della squadra volante è stato affidato il compito di gestire la viabilità in un punto critico dell’accesso al centro storico, mentre medico e infermieri del 118, assieme ai pompieri, provvedevano da un lato alla stabilizzazione sul posto del paziente, dall’altro a realizzare una barella con la scala, imbracarlo e poi scendere con tutte le accortezze del caso e in piena sicurezza, fino al livello stradale. Da qui il trasbordo in ambulanza, con il trasferimento al pronto soccorso del Mazzini dove il paziente è stato assistito e viene tenuto sotto controllo.

Leave a Comment