Il sindaco uscente Pavone inaugura la sede elettorale e Noi con Salvini lascia la coalizione

ROSETO – Nel giorno dell’inaugurazione della sede elettorale del candidato sindaco Enio Pavone, la coalizione accusa l’onda lunga della performance in consglio comunale del capogruppo di Forza Italia, Antonio Norante, e perde un pezzo: "Noi con Salvini" ritira infatti l’appoggio al candidato Pavone e valuta la possibilità di una propria candidatura a sindaco alle amministrative del 5 giugno. Nella nota congiunta sottoscritta dal coordinamento regionale, dal coordinatore provinciale di Teramo, Antonio Lattanzi e dalla coordinatrice cittadina di Roseto, Caterina Longo, si sottolinea come «l’etica nella pubblica amministrazione debba essere una priorità». «Il Movimento "Noi con Salvini" – si legge nella nota – a seguito dei fatti gravi accaduti in seno all’ultimo consiglio comunale di Roseto di giovedì. che si aggiungono a preesistenti ed imbarazzanti condizioni di incompatibilità – non ancora rimosse – legate ad alcuni membri di maggioranza dell’amministrazione uscente, ai quali il sindaco Pavone ha confermato la candidatura, dopo una attenta valutazione ha assunto la decisione di non partecipare più alla coalizione a sostegno del candidato sindaco Enio Pavone.
Il responsabile regionale, il senatore Paolo Arrigoni, ha dato mandato ai responsabili Bellachioma, Lattanzi e Longo di verificare in tempi rapidi la sussistenza delle condizioni politiche e organizzative per una corsa in solitaria della lista "Noi con Salvini" a Roseto.

Questa mattina intanto, folla e tanti big della politica per l’inaugurazione a Roset, sulla Nazional Adriatica, della nuova sede elettorale del candidato sindaco del centrodestra Enio Pavone. In prima fila, oltre agli attuali amministratori, ai segretari politici rosetani e ai tanti candidati dei 9 schieramenti che appoggiano la sua ricandidatura, anche l’onorevole Paolo Tancredi, il Presidente Emerito della Regione, Gianni Chiodi, i Consiglieri Regionali Mauro Di Dalmazio e Giorgio D’Ignazio – il vice presidente del Consiglio Regionale, Paolo Gatti, a Roma per impegni, ha inviato il suo saluto -, il Coordinatore regionale di Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale, Giandonato Morra, i segretari regionale e provinciale di Forza Italia, Nazario Pagano e Vincent Fanini, il coordinatore regionale di Destra Sociale, Giannina Candelori, i sindaci di Teramo, Maurizio Brucchi, di Atri, Gabriele Astolfi, di Montefino, Ernesto Piccari, di Campli, Pietro Quaresimale, di Isola del Gran Sasso, Roberto Di Marco, e di Penna Sant’Andrea, Severino Serrani.

Leave a Comment