Maratona Pretuziana, il richiamo è sempre forte FOTO e CLASSIFICA

TERAMO – Nessuno ferma l’onda della Maratonina, nemmeno il maltempo, la leggera pioggia prima del via, il fondo scivoloso e il nuovo tracciato obbligato dal cantiere che toglie metà corso San Giorgio dal percorso. In 850 hanno risposto presente alla 37esima edizione, orfana stavolta del gran vociare dei più piccoli atleti, che per correre dovranno aspettare il 22 maggio (le passeggiate e le corse riservate ai bambini delle elementari e delle scuole medie e la corsa non competitiva del progetto “Corriamo per l’autismo” si terranno in quella data). Spazio dunque alla corsa non competitiva per sportivi e gruppi che si è tenuta anche sotto un timido sole. Intensa e di livello, la corsa, caratterizzata dalla ‘fuga’ dei più allenati, dalla resistenza di chi ha voluto esserci e con il traguardo di arrivare, comunque, e dal colore delle squadre e delle palestre. L’ottima e consolidata organizzazione del Gruppo Podistico Amatori Teramo ha fatto il resto, con l’assistenza ai partecipanti, l’intrattenimento, i gadget e le premiazioni. L’attenzione l’hanno catturata le squadre, in competizione tra loro non soltanto sull’ordine d’arrivo ma soprattutto sul numero di iscritti, che ha costituito classifica a sè stante. Tra i presenti, e non solo per presenza, anche gli assessori allo sport, Francesca Lucantoni, e alle politiche sociali, Valeria Misticoni. Particolare successo come di consuetato ha riscosso la partecipazione dei gruppi e delle palestre, tra colore, corsi, arrivi a braccetto e foto di rito. Particolarmente rumoroso quello dell’Università di Teramo, con il battistrada d’eccezione Chistian Corsi – delegato al welfare degli studenti -, applaudito all’arrivo, assieme a tutti i concorrenti dell’ateneo, dal rettore Luciano D’Amico. 
E’ vero che la corsa mattutina degli sportivi non è competitiva, ma una classifica c’è sempre. E allora tra gli uomini il primo a completare il percorso di 5 chilometri in centro storico è stato Alberto Di BasilioAlessandro Ulbar ed Ensa Bojang. Tra le donne, la più veloce è stata Chiara Angelini, poi Alessandra Ciammariconi e infine Elena Attorre. Un premio speciale è andato a Matteo Scuteri, mentre per quello ai gruppi più numerosi, per i primi tre posti è stato assegnato alla palestra Area Fitness (152), alla Wellness (146), Unite (97).

La classifica di gruppo: Area Fitness (152), Palestra Wellness (145), Unite (97), Interamnia Fitness (87), New Olimpia (60), Commercialisti Teramo (34), Torricella Running (29), Quelli che… castagne e virtù (26), Ingegneri Teramo (22), Polisportiva Gagarin Teramo (10), Amici di Manola e Mirco B. Pisciaroli (10).

Gara competitiva. Nel pomeriggio si è corsa la gara competitiva, sui 10 chilometri e alla quale erano iscritti oltre 400 partecipanti. Il successo è andato a un atleta emergente tesserato con l’Atletica Vomano Gran Sasso, l’etiope Senibeta Beniyam AdugnaFiorenzo Mariani, e quello della Runner Chieti, Andrea Santurbano. Tra le donne vince Katia de Angelis (Marà Avis Marathon Cupra Marittima), seconda Simona Ruggieri (Asa Ascoli Piceno), terza Francesca D’Angelo (Mezzofondo Club Ascoli).  

La classifica finale

Leave a Comment