"Dynamo Camp", terapia ricreativa per bambini con patologie gravi

TERAMO – Un campo di terapia ricreativa gratuito per bambini e ragazzi (dai 6 ai 17 anni) affetti da patologie gravi, in cura o nel periodo di post ospedalizzazione: è il progetto che sarà presentato giovedì prossimo, 5 maggio, nella sala delle lauree di Scienze politiche a partire dalle 15. “Dynamo Camp” si inserisce nell’ambito delle iniziative promosse dall’Università di Teramo a favore del territorio e della comunità teramana. La presentazione sarà aperta dal rettore Luciano D’Amico e introdotta da Christian Corsi delegato del rettore per il Welfare. All’incontro interverranno anche Giovanna Gladi, psicologa, e il neuro psicomotricista Riccardo Atzei, componenti dello staff del Dynamo Camp dal 2011, attualmente selezionatori dei volontari e support durante le sessioni. L’obiettivo del progetto è la realizzazione di ambienti ludici e famigliari dove i bambini affetti da gravi patologie possano tornare ad essere bambini. «Dynamo Camp – si legge in una nota – nasce dal sogno dell’attore Paul Newman, fondatore nel 1988 del primo camp negli Stati Uniti. Il progetto offre anche programmi per l’intera famiglia rivolti a fratelli e sorelle sani, nella consapevolezza che la diagnosi di una malattia non colpisce unicamente il bambino malato ma tutta la sua famiglia. Svariate sono le attività in cui è articolato il programma della settimana, da quelle sportive come l’equitazione, l’arrampicata e la piscina, a quelle creative come il teatro, la radio o il laboratorio di arte in cui avvengono anche collaborazioni con artisti noti”.

Leave a Comment