A Roseto blitz della Finanza in negozio cinese, sequestrati 225mila articoli

ROSETO – I finanzieri della Tenenza di Roseto degli Abruzzi, nell’ambito di specifiche attivita’ di servizio finalizzate a garantire la sicurezza dei prodotti, la tutela del "made in Italy" nonche’ a reprimere il commercio di prodotti contraffatti, hanno sequestrato oltre 225.000 articoli, tra cui lampadine di varia misura e voltaggio, materiale elettrico vario, giocattoli, articoli festosi, riportanti il marchio "CE" contraffatto. I militari hanno individuato un punto vendita di una impresa gestita da cittadini di nazionalita’ cinese, che teneva in magazzino materiale di fabbricazione cinese che sul "packaging" recava il marchio comunitario "CE", simile a quello originale, ma che sui contenitori dei prodotti il simbolo CE era completamente difforme da quello previsto dai canoni europei; difatti, lo stesso (China Export) si riferisce al luogo di fabbricazione e non attesta il marchio di omologazione della Comunità Europea. Tutta la merce è stata sottoposta a sequestro e il legale rappresentante del punto vendita è stato  denunciato all’Autorita’ Giudiziaria per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, frode nell’esercizio del commercio e vendita di prodotti industriali con segni mendaci.

Leave a Comment