Rifiuti, lunedì è sciopero. La Team non ritirerà i mastelli di casa

TERAMO – Lunedì in tutta la provincia scioperano i dipendenti dei servizi di igiene ambientale. L’iniziativa sindacale provocherà conseguenze sensibili in tutti i centri del Teramano, con il mancato ritiro dell’immondizia dai cassonetti o nel porta a porta, dove questo viene effettuato. E’ il caso di Teramo, dove la Teramo Ambiente fa sapere che dalle 5 alle 11 del mattino saranno garantiti i servizi minimi essenziali, ovvero: la raccolta e il trasporto dei rifiuti definiti pericolosi, la raccolta e il trasporto dei rifiuti urbani ed assimilati di scuole, mense pubbliche e private di enti assistenziali, ospedali, case di cura, comunità terapeutiche e caserme, la pulizia con spazzamento e lavaggio e raccolta rifiuti nei mercati. Dunque la spazzatura domestica non verrà ritirata e disagi potrebbero verificarsi agli sportelli per il pubblico dell’infopoint e alla stazione ecologica di contrada Carapollo. Tutti i servizi di igiene urbana, compresi quelli per le utenze domestiche e commerciali, saranno ripristinati regolarmente da martedì 31 maggio.
Nell’occasione, la Teramo Ambiente fa sapere che domenica mattina, in occasione della Maratonina dei bambini, in piazza Martiri sarà allestito un gazebo in cui verrà distribuito ai cittadini (dalle 9.30 alle 12.30) il nuovo calendario della raccolta differenziata che entrerà in vigore da mercoledì prossimo 1° giugno (e che prevede un terzo passaggio in settimana per il ritiro dell’organico).

Leave a Comment