Ecco il ponte sul Vomano che fa di Pineto «capitale regionale della mobilità»

PINETO – È stato presentato questa mattina il progetto definitivo del nuovo ponte ciclopedonale sul fiume Vomano. A parlarne, nella sala consiliare del Comune di Pineto, il governatore della Regione, Luciano D’Alfonso, Renzo Di Sabatino, presidente della Provincia di Teramo, Luciano Monticelli, consigliere regionale, Robert Verrocchio, sindaco di Pineto, ed Enio Pavone, sindaco di Roseto. «È un progetto che consente alla costa teramana di essere goduta nella sua interezza. Non solo. Si tratta anche di un’opera bella – ha detto D’Alfonso – che riesce a connettere una infrastruttura lunghissima quale è la ciclabile adriatica», facendo di Pineto la «capitale regionale della mobilità alternativa». Per il presidente Renzo Di Sabatino, «si tratta di un’opera strategica che insieme ad altri progetti estremamente importanti, quali il ponte ciclopedonale sul Piomba e quello per il fiume Tronto, andrà finalmente a completare la dorsale teramana della ciclabilità, opera importantissima sia dal punto di vista della mobilità sostenibile, sia dal punto di vista del turismo». Il sindaco Verrocchio ha definito il ponte «un’opera importantissima, che sarà capace di creare una continuità con tutta la costa abruzzese, anche alla luce dei lavori per il progetto Bike to Coast per la nuova pista ciclabile cittadina che partiranno a breve». I lavori del ponte – che sarà a campata unica, in legno lamellare e acciaio, lungo circa 233 metri, per un costo di 2,4 milioni di euro -, dovrebbero iniziare entro fine anno ed essere completato in sei mesi.

Leave a Comment