Il Ruzzo avverte: «Girano falsi operatori»

TERAMO – In seguito ad alcune segnalazioni, la Ruzzo Reti Spa invita i cittadini a prestare particolare attenzione contro il rischio di truffe ad opera di sconosciuti che, spacciandosi per dipendenti della società acquedottistica, entrano nelle abitazioni con la scusa di dover leggere il contatore dell’acqua o riscuotere bollette. A tale proposito, la società ricorda che non effettua in alcun modo riscossioni a domicilio né con personale proprio né attraverso intermediari incaricati, poiché i pagamenti vengono eseguiti esclusivamente attraverso gli uffici bancari e postali oppure con addebito bancario o bancoposta. L’azienda ricorda che tutti i tecnici della società sono in possesso di un tesserino plastificato con logo aziendale, foto e nominativo: pertanto ciascun utente ha il diritto di pretendere la visione del cartellino e qualora avesse dubbi sull’autenticità dello stesso, può contattare il numero verde della società (800.064.644) e le autorità competenti. La Ruzzo Reti ha già denunciato gli episodi segnalati alle forze dell’ordine, diffida chiunque dall’utilizzare indebitamente il nome della società.

Leave a Comment