Gatti: «Nonostante l'amarezza per Rudy e Piero, siamo per la stabilità»

TERAMO – L’esclusione dalla giunta del Brucchi-ter degli esponenti di Futuro In, Rudy Di Stefano e Piero Romanelli, ha spinto il fondatore della lista, Paolo Gatti, a intervenire per esprimere la sua posizione sull’uscita degli amministratori:

«A nome mio personale e della lista che ho fondato, desidero ringraziare Rudy Di Stefano e Piero Romanelli per l’impegno istituzionale svolto con passione e serietà negli ultimi 7 anni in qualità di Assessori al Comune di Teramo. 
Non possiamo che rammaricarci del fatto che le condizioni di instabilità politica, il quadro normativo ed anche l’incrinarsi di alcuni rapporti personali abbiano determinato la perdita del contributo di due amministratori che hanno visto certificate le loro qualità, per l’ennesima volta, anche in occasione delle ultime elezioni comunali».

«Riteniamo infatti, e lo ribadiamo ancora una volta, che il consenso dei cittadini non sia un disvalore, come sembra accadere nella città di Teramo, ma anzi la vera essenza della democrazia partecipativa. 
Naturalmente, avendo sottoscritto l’aggiornamento del programma amministrativo, la lista di Futuro In continuerà, nonostante l’amarezza ed il disappunto, a privilegiare le ragioni della stabilità e della governabilità nella città di Teramo anteponendo gli interessi generali al dispiacere per quanto accaduto a Rudy e a Piero, ai quali non mancheranno ulteriori occasioni per servire la comunità».
 
«Formuliamo, infine, gli auguri di buon lavoro ai nuovi membri dell’esecutivo comunale ed in particolare ad Eva Guardiani e Francesca Lucantoni, che rientrano opportunamente in Giunta e a Franco Fracassa, nella convinzione dell’impegno e delle qualità che dispiegheranno unitamente al gruppo consiliare che si arricchisce della presenza di Antonella De Luca».

Leave a Comment