Pescara in festa per la Serie A, 25mila in piazza per il tour della squadra

PESCARA – Una città nel pallone. Pescara da metà pomeriggio e fino a sera è stata letteralmente paralizzata dalla festa dei tifosi biancazzurri per la promozione del Delfino in serie A.

Nell’ambito della ‘notte biancazzurra’, manifestazione organizzata dal Comune, c’è stato il saluto della squadra ai tifosi attraverso un giro attraverso la città su un autobus scoperto. Migliaia i tifosi che hanno tributato il meritato riconoscimento a Massimo Oddo e i suoi ragazzi, premiati anche dall’Amministrazione Comunale. Il bus biancazzurro, partito dal piazzale dello stadio Adriatico, ha poi percorso via D’Avalos, spostandosi nella zona ovest della città, arrivando a ponte Capacchietti e poi a Villa Raspa di Spoltore, proseguendo per Pescara Colli, via Di Sotto, fino ad arrivare a Montesilvano Colle, quindi via Vestina e Corso Umberto, per poi tornare nel territorio comunale di Pescara e spostarsi in Piazza della Repubblica per la "Notte biancazzurra" e la festa con i giocatori del Delfino nel corso della premiazione da parte della Lega di serie B.

Imponente lo schieramento di forze dell’ordine con le strade del centro chiuse al traffico. Oltre venticinquemila persone sono presenti in Piazza della Repubblica e Corso Umberto a Pescara per partecipare ai festeggiamenti per la promozione dei biancazzurri in serie A. Dopo il giro con un pullman scoperto per le vie della città, Massimo Oddo e i suoi ragazzi sono stati acclamati sul palco allestito in pieno centro per accogliere i tanti tifosi arrivati da tutto l’Abruzzo. 

I protagonisti di una stagione esaltante sono quindi stati premiati dal presidente della Lega di serie B, Andrea Abodi, che ha voluto fare i complimenti alla società biancazzurra: "Volevo salutare la città e questa gente e mi auguro che questi tifosi così numerosi vadano allo stadio anche quando le cose non vanno bene. Come Lega di B ci dispiace che ci lasciate ma ve lo meritate e vi auguriamo che possiate restare il più a lungo possibile in serie A". Prima di scendere dal palco, il presidente Abodi ha poi dato appuntamento alla città di Pescara: "Spero di venire fra tre anni ad inaugurare il nuovo stadio Adriatico che questa città merita".

Leave a Comment