Consulta volontariato invita a fermare le raccolte di materiali

GIULIANOVA – Dal tavolo di coordinamento delle associazioni di volontariato, riunite dall’amministrazione comunale di Giulianova, arriva la richiesta di sospendere qualsiasi raccolta di materiali in atto perchè al momento non erve nulla sui luoghi del disastro. Lo riferiscono l’assessore alle politiche sociali, Nausicaa Cameli, e il presidente della Consulta del volontariato, Luigi Chiodi, che hanno tenuto una riunione con Croce Rossa Italiana e Protezione civile locali per fare il punto sulla situazione relativamente al sisma che ha coinvolto Amatrice, Accumoli ed Arquata del Tronto. Si è affrontata in particolare la questione delle raccolte di generi da inviare alle popolazioni terremotate. «Croce Rossa e Protezione Civile – ha detto l’assessore Cameli, che ha ringraziato l’opera dei volontari giuliesi – sconsigliano ogni raccolta, perché eventuali beni inviati nelle zone colpite dal sisma inevitabilmente tornerebbero indietro. Lo stesso discorso vale anche per i volontari». Intanto, sul fronte della sicurezza delle scuole, è stato reso noto che la prima fase dei lavori sul plesso scolastico “De Amicis” di piazza della Libertà per il miglioramento del coefficiente antisismico, sarà ultimata entro il 6 settembre. E’ stato fissato per il 30 agosto un incontro con le parti interessate per programmare i lavori di pulizia, così da permettere l’apertura del plesso per il 12 settembre. La seconda ed ultima fase dei lavori verrà avviata il 20 giugno 2017.

Leave a Comment