Due scosse in rapida successione nell'Ascolano sentite anche a Teramo

TERAMO – Tornano le scosse attorno alle 21.30, due in rapida successione, che hanno superato la magnitudo 3.0. Per l’esattezza la prima è stata registrata alle 21.22 (magnitudo 3.4) con epicentro nella zona di Ascoli Piceno a una profondità di 9 chilometri. La replica, leggermente più forte, di magnitudo 3.6, è arrivata alle 21.38, con gli stessi identici epicentri e ipocentri. I riflessi sono stati sentiti, come capita da tempo per questo che viene considerato ancora sciame sismico del terremoto di Amatrice del 24 agosto, anche a Teramo e nei comuni della fascia montana della Laga, verso il confine con le Marche.

Leave a Comment