Riprenderanno in mattinata le ricerche del sub disperso

GIULIANOVA – La barca dei sommozzatori del Comando dei Vigili del Fuoco di Ancona ha raggiunto il Porto di Giulianova. Tutte le attrezzature da ricerca in profondità sono state portate a bordo della barca che sarà utilizzata come base operativa per le operazioni di intervento di ricerca sul fondo del mare attorno alla piattaforma Squalo, a circa 10 miglia dalla costa di Roseto, del corpo dell farmacista 28enne di Pescara, scomparso durante una battuta di pesca subacquea con un amico mercoledì mattina.""
Il personale sommozzatore dei vigili del fuoco di Teramo, Milano e Reggio Calabria hanno pianificato tutte le procedure operative e verificato l’efficienza di tutte le attrezzature da impiegare e alle 7.30 si prevede di avviare le operazioni, che saranno coordinate dalla Capitaneria di Porto di Pescara.
Si ricorda che per le ricerche sul fondale, posto a 74 metri circa di profondità, sarà utilizzato un Rov (Remotely Operated Vehicle), denominato “Perseo”: si tratta di un robot sottomarino con sonar e manipolatore per il recupero di oggetti o corpi, filoguidato da postazione remota in superficie da operatori dei vigili del fuoco specializzati.

Leave a Comment