Il ponte di Nocella riaprirà entro il 15 dicembre

TERAMO – Il ponte di Nocella è stato interdetto al traffico con un’ordinanza provinciale firmata dal dirigente Leo Di Liberatore, in seguito alla chiusura disposta sin dalla mattinata del 30 ottobre – subito dopo il sisma – dal Comando dei Vigili urbani del Comune di Campli. Il sopralluogo della Provincia ha confermato il cedimento dei parapetti e i problemi di sicurezza e, quindi, è stata emanata l’ordinanza. Mette i puntini sulle "i" il presidente della Provincia, dopo la polemica sollevata dal sindaco di Campli, Pietro Quaresimale sui ritardi dei lavori e le proteste dei commercianti.

«Sono sconcertato per questa polemica del sindaco – ha dichiarato il presidente Renzo Di Sabatino –. Ovviamente ho a cuore le richieste dei commercianti ma, ribadisco, entro Natale, a meno di forzate interruzioni dei lavori a causa del maltempo, Campli avrà un ponte sistemato e sicuro. A primavera sarà pronto un secondo ponte completamente nuovo. I lavori stanno procedendo celermente e ci sono tutta la nostra attenzione e il nostro impegno in un momento nel quale, vale la pena di sottolinearlo, non mancano le difficoltà e le emergenze tipiche di una gestione post sisma».

I lavori di somma urgenza sono stati avviati subito, il 2 novembre, e lo stato dei lavori, come spiegato nella riunione fra la Provincia, i tecnici dell’ente e i rappresentanti dell’associazione commercianti di Campli, alla presenza del sindaco Quaresimale, è in una fase che ne impedisce la riapertura immediata anche perché è in corso lo spostamento dei sottoservizi e perché si tratta di una procedura di intervento in “somma urgenza” che va rendicontato alla Protezione civile per la copertura finanziaria.

 

 

Leave a Comment