Gradimento sindaci: Cialente al top in Abruzzo, Brucchi scivola in fondo

TERAMO – Quindicesimo posto in classifica per il presidente Luciano D’Alfonso, che tradotto in percentuali significa il 34 per cento, ovvero un meno 12,3 rispetto al giorno delle sue elezioni: il Governance Poll di Ipr marketing, la società che lo realizza da anni per il Sole 24 Ore rileva anche la classifica dei sindaci. Il primato del più apprezzato in Regione va al primo cittadino dell’Aquila, Massimo Cialente che si piazza al 26esimo posto con il 56% dei consensi a fronte di un precedente 59,2 di quattro anni fa.
A breve distanza, 30esimo posto, si trova il sindaco di Pescara Marco Alessandrini che piace al 55% dei cittadini anche se nel giorno delle elezioni aveva ottenuto il 66,3% dei voti. Molto distanziati i sindaci di Chieti e Teramo. Umberto Di Primio occupa la 60esima posizione con un gradimento del 53%, 55 il giorno dell’elezione e quasi in fondo alla classifica, al 92esimo posto, c’è Maurizio Brucchi con il 48% dei consensi a fronte del 51,5 ottenuto nel giorno dell’elezione. Il sindaco pià apprezzato d’Italia è quello di Torino, Chiara Appendino, chiudono la classifica altre due donne: Virginia Raggi, sindaco di Roma, e Maria Rita Rossa, primo cittadino di Alessandria. Tra i presidenti di Regione, in vetta c’è Luca Zaia governatore del Veneto, a seguire i presidenti Enrico Rossi della Toscana e Roberto Maroni della Lombardia. Le performance peggiori sono quelle di Rosario Crocetta, presidente della Sicilia.

Leave a Comment