«Ministro ci dia modo di studiare senza paura»

MONTORIO – Sul tema della richiesta di una scuola sicura, che questa mattina ha caratterizzato la manifestazione tenutasi a Montorio dove i ragazzi hanno fatto lezione in piazza, si inserisce una lettera che un gruppo di studentesse della scuola primaria e secondaria di Montorio hanno scritto al ministro della Pubblica istruzione, Valeria Fedeli, per chiedere di essere trattate al pari di altre coeteanee che possono continuare a studiare nonostante il sisma. Ecco il testo della lettera: ""

«Caro ministro della Pubblica Istruzione,
le scriviamo questa lettera a nome della scuola primaria e secondaria del comune di Montorio al Vomano in provincia di Teramo. Volevamo parlarle della nostra drastica situazione causata dalle forti scosse di terremoto che hanno colpito il centro Italia. In questo lungo periodo il sisma ci ha  privato del diritto all’istruzione, per questo motivo ci siamo sentite inferiori a coloro che a differenza nostra hanno avuto la possibilità di frequentare regolarmente le lezioni scolastiche. 
Con questo precisiamo che non abbiamo intenzione di essere scortesi nei suoi confronti, vogliamo semplicemente chiederle un aiuto per poter dare anche a noi l’opportunità di riprendere la quotidianità di qualche mese fa anche nelle piccole cose. Volevamo, quindi, chiederle per favore la presenza dei MUSP anche  nel nostro Paese, per far si di istruirci in sicurezza e anche nei brutti momenti .
Grazie per la sua disponibilità e per aver compreso ciò che proviamo».
Cordiali saluti
Le studentesse 
Valerii Cecilia, Rastelli Valentina, Silletti Carmen, Ricci Chiara, Valleriani Marika, Piersanti Gaia, Di Marco Giulia, Grasso Giada.

Leave a Comment