Teramo: Zauli chiede spazio alla sua ex squadra

TERAMO (jacopodifrancesco) Non sarà un’ultima spiaggia, ma neanche una gara tranquilla. A Modena c’è stata solo la prestazione e non per tutti i 90 minuti. Ora c’è l’occasione del riscatto, per la prima vittoria della gestione Zauli, proprio contro la sua ex squadra. Domani al Bonolis – ore 14:30 – ci sarà infatti il Santarcangelo: solito campionato tranquillo per i romagnoli, partiti per salvarsi ma al momento undicesimi con 27 punti. Dopo la vittoria sul Fano, sono arrivate le sconfitte di Parma e con la Reggiana nell’ultima giornata.

A difesa dei pali biancorossi ci sarà Narciso, problemi di schiena per Branduani; indisponibile anche Spighi, uno stiramento lo terrà fuori un paio di settimane. Questo lo Zauli pensiero nella conferenza di ieri: "I ragazzi sono consapevoli di aver disputato una buona gara a Modena, pur senza aver preso punti. Aspettiamo con grandi motivazioni questa partita, perché abbiamo voglia di dimostrare che dopo il mercato siamo diventati un team solido che vuole evitare a tutti i costi i playout". 

"Classifica alla mano – ha proseguito – il match con il Santarcangelo rappresenta uno scontro diretto e quindi vogliamo essere determinati e grintosi al fine di conquistare la vittoria. Il successo ci permetterebbe di agganciare tante squadre e riconquistare la giusta autostima: dopo tanti regali concessi agli avversari in maniera quasi grottesca, non abbiamo alternative". Poi il suo pensiero sul mercato: "Abbiamo condiviso ogni scelta, c’è un giusto mix tra esperienza e gioventù, ad oggi sono contento ma poi sarà il campo a dare il suo giudizio inappellabile. Branduani è un calciatore esperto, la società si è mossa con grande tempismo quando si è presentato il problema famigliare di Rossi. Oggi, però, pur non avendo problematiche fisiche specifiche, non è nelle migliori condizioni per difendere la nostra porta. Siccome questa società vuole salvarsi in tutti i modi, abbiamo optato di prelevare un altro portiere esperto e importante come Narciso". 

In chiusura un giudizio su quella che è stata la sua casa per due anni: "Il Santarcangelo è una squadra molto organizzata che difende bassa ed ha attaccanti che giocano per il gruppo: sarà un match difficile, ma abbiamo grande voglia di ricominciare con il piede giusto". Domani, comunque vada, se ne saprà molto di più sulla stagione del Diavolo.

Probabile formazione Teramo: (4-3-1-2) Narciso; Imparato, Camilleri, Speranza, Karkalis; Baccolo, Amadio, Di Paolantonio; Carraro; Sansovini, Barbuti.

Leave a Comment