«Eccomi, sono Rubbera e voglio giocare i playoff»

TERAMO – (jacopodifrancesco) Pedro Rubbera, argentino di Córdoba, classe ’81 di 193 cm, è la nuova guardia de La Meta Teramo Basket. Dopo il liceo con i Washington Warriors, si è diviso tra la Spagna e la Serie C , potendo arrivare in B per regolamento – ha fatto la trafila delle giovanili all’estero – solo l’anno scorso con Maddaloni. A Sassari, Lucera, Cerignola e Manfredonia le sue esperienze precedenti. Arriva a Teramo da Benidorm, quarta serie iberica dove ha chiuso con 10 punti, 2 rimbalzi e un assist di media.
«Sono qui per fare i playoff, dovunque sono andato mi sono sempre inserito anche nella città – ha esordito – ho trovato subito un gruppo unito con il giusto mix tra esperienza e gioventù». 
«Mi definisco un giocatore completo – ha proseguito – mi metto a disposizione del coach e dei compagni. In alcune partite c’è bisogno di tirare, altre di difendere forte o mettere in ritmo gli altri: qui c’è un bel progetto, sono fiducioso». 
Ad introdurre Rubbera è stato il presidente Ermanno Ruscitti: «Nessuno è insostituibile – ha dichiarato – io stesso sono eletto da un’assemblea. Ringraziamo Tessitore per l’ottima professionalità, questo è un acquisto che forse non era così necessario, ma abbiamo voluto dare un segnale alla città prendendo un giocatore eccellente di totale accordo con il coach».
«Pedro – ha continuato Ruscitti – ha sempre giocato al Sud, noi siamo l’Alto Adige delle Due Sicilie. È ovvio che ci siamo mossi sul mercato perché ora il nostro obiettivo sono i playoff, vincendo già domenica una partita (contro Viterbo, ndr) che all’andata ci ha lasciati con l’amaro in bocca».

Leave a Comment