Finalmente la Chiesa di San Giuseppe ha un tetto

TERAMO – (bv) Almeno ora, se pur provvisorio, la chiesa di San Giuseppe ha finalmente un tetto. Dopo mesi di gestazione, due raccolte fondi, che hanno permesso di raccogliere 3mila dei 5mila euro necessari al completamento dell’opera, finalmente lo scorso 14 febbraio sono terminati i lavori per la realizzazione della copertura provvisoria dell’antico edificio. Si tratta di un primo intervento per il recupero della Chiesa reso possibile grazie all’interessamento e all’intervento delle associazioni teramane: Masci Teramo 2, il Rotary Club Teramo Centenario, il Rotary Club Teramo, il Lions Club, il Soroptimist Club Teramo, e le Associazioni Genius Loci ed Ande e Teramo Nostra in prima linea fin dalle prime battute. Il lavoro è stato eseguito dalla ditta “Clementoni Costruzioni” di Corropoli, sotto la guida degli Architetti Franco Esposito e Lanfranco Cardinale. Ma come ha ricordato lo stesso sindaco Brucchi, c’è ancora tanto fare. «La copertura – ha spiegato il primo cittadino teramano – è solo un primo intervento per dare stabilità all’edificio, fortemente provato anche dagli eventi sismici degli ultimi mesi. Il tetto andrà completamente ristrutturato, cosi come l’interno e le pareti laterali che devono essere rifatte. Ho chiesto alla Soprintendenza i fondi necessari alla prosecuzione dei lavori, dovrebbero essere disponibili. Anche la Fondazione è pronta ad offrire il proprio contributo per la messa in sicurezza dell’edificio. Sono molto soddisfatto del risultato raggiunto: le associazioni, i cittadini e tutto il territorio ha collaborato. Questo è importante, soprattutto nel periodo storico che stiamo vivendo. E’ un momento molto difficile per la nostra città, è necessario che enti e associazioni e tutte le forze politiche lavorino insieme».

Leave a Comment