Teramo Cambia, l'ipotesi di un polo allo stadio «è insensata»

TERAMO – «L’idea di un polo scolastico a Piano D’Accio, è l’ennesima insensata fuga in avanti del Sindaco Brucchi, che ad oggi non ha convocato nessuna commissione per programmare la “rinascita” della città di Teramo e delle sue frazioni». Lo sostengono i consiglieri comunali di Teramo Cambia, Antonio Filipponi e Maria Rita Santone, che tornano sulla discussione della realizzazione di un polo allo stadio Bonolis, con i costi sostenuti dalla Protezione civile. «l sindaco bleffa quando dice che “le scuole che si potranno tenere le terremo”. Tutti sanno benissimo – dicono i consiglieri di Teramo Cambia – che a San Nicolò abbiamo ben 2 scuole sotto lo 0.30 e che bisognerà pensare a soluzioni alternative. Ma queste soluzioni vanno pensate all’interno della frazione e non fuori, soprattutto perché abbiamo le aree necessarie a realizzare un polo». 
Dunqe l’iniziativa di realizzare un polo allo stadio viene ritenuta "insensata": «Facciamo appello a tutte le forze politiche perché la fermino: oltre a rivoluzionare il sistema scolastico potrebbe colpire pesantemente anche il tessuto economico della frazione di San Nicolò».

Capitoo verifiche sismiche nelle scuole. Teramo Cambia chiede al primo cittadino «che le verifiche già effettuate vengano rese pubbliche in modo da informare genitori, studenti, insegnati e impiegati, sullo stato delle strutture dove quotidianamente svolgono le attività scolastiche».

Leave a Comment