Il Teramo aspetta il Venezia per provare il colpaccio

TERAMO – (jacopodifrancesco) Servirà un’impresa. Il Venezia – che domani alle 14:30 scenderà al Bonolis – è primo a tre punti dal Parma, e nelle 4 gare ha ottenuto altrettante vittorie.
I lagunari allenati da Pippo Inzaghi giocano un 4-3-3 offensivo e verticale, possono contare sull’esperienza di Domizzi e Bentivoglio oltre che sull’apporto in attacco di Geijo e soprattutto dell’ex Stefano Moreo: i fatti hanno dimostrato che le critiche teramane verso di lui sono state esagerate, ora è un gocatore completo, serviva solo tempo.
Questo il pensiero di mister Ugolotti nella conferenza di ieri: "Indubbiamente affrontiamo una squadra costruita per vincere e in ottima condizione di salute. Lotteremo su ogni pallone – ha spiegato – cercando di pensare prima e provando a fare qualcosa in più. Ci sarà da soffrire, lo sappiamo. La prestazione offerta a Padova, seppur contro una squadra in grande forma, non basterebbe. Noi dobbiamo avere fame, abbiamo una classifica che piange, siamo in fondo: non esistono – ha proseguito – partite facili o difficili. Esiste solo un’altra giornata di campionato in cui dovremo scendere in campo con la rabbia di chi si vuole salvare, al di là dell’avversario. Dobbiamo lottare con le unghie e con i denti per tirarci fuori da questa situazione".
"Le motivazioni – continua l’ex Casertana – ci devono sempre essere. Abbiamo cambiato modo di giocare perché la difesa aveva preso troppi gol e andava protetta. Adesso, però, dovremo essere bravi nel fare un salto di qualità per essere maggiormente propositivi, altrimenti potremmo cambiare qualcosa a livello tattico. Con questo sistema di gioco dobbiamo essere maggiormente autoritari sulle fasce, sbagliando meno con il primo passaggio in uscita e poi occorre maggiore aggressività sui portatori di palla. Bisogna lavorarci, ma di tempo ne abbiamo poco".
In chiusura un pensiero sul noto collega: "Inzaghi ha fatto una scelta difficile rimettendosi in gioco in queste categorie. E’ normale che è andato in una società ambiziosa, ma con il suo staff ha dato una buonissima organizzazione, personalità e diverse soluzioni sulle palle inattive".
Se si può trovare un punto debole al Venezia, non sono ottimali nella difesa 1 vs 1: giocando bene in ripartenza e tra le linee, il Teramo potrà giocarsela. Sempre a patto che la contraerea sappia tenere a bada un attacco d’altra categoria.
Spighi sarà convocato, ma andrà in panchina: il suo apporto in seguito diventerà fondamentale.
In occasione della gara di domani, il Teramo Calcio attiva la promozione "Porta un amico con TE", valida per gli abbonati e per chi acquista un biglietto: il conoscente pagherà il suo tagliando 1,50 euro.

Leave a Comment