Un altro assalto con l'esplosivo al Bancomat: alla Tercas di Mosciano il quinto colpo in tre mesi

MOSCIANO – La banda dei bancomat ha colpito ancora. E’ successo a Mosciano, stanotte alle 4 e di mira è stata presa ancora una volta una filiale della Banca Tercas. I malviventi, secondo un preciso modus operandi, hanno fatto esplodere la colonnina del bancomat, facendo scattare l’allarme alla filiale di viale Crispi, in pieno centro a Mosciano. E’ presumibile che la banda abbia utilizzato ancora l’ossiacetilene e con un innesco hanno provocato l’esplosione: i danni alla filiale sono come al solito ingenti e molto probabilmente la banca resterà chiusa alcuni giorni per i lavori di ristrutturazione. Secondo una prima stima, il bottino potrebbe superare il 25mila euro, anche se il conteggio di quanto rimasto nel distributore automatico sarà possibile soltanto domattina. Sull’episodio indagano i carabinieri della Compagnia di Giulianova che assieme al personale dell’Italpol, alla cui centrale operativa è collegato l’impianto di allarme, sono subito intervenuti sul posto ma senza riuscire a intercettare la banda. Quello di stanotte a Mosciano è il quinto colpo in poco più di tre mesi ai danni della Tercas, dopo i furti ai bancomat di Tortoreto Alto, Campo a Mare di Roseto degli Abruzzi, Scerne di Pineto e Mosciano, mentre un furto è andato a vuoto alla filiale di Cologna Spiaggia.

Leave a Comment