Fazenda ospita i Cavemen, quartetto punk neozelandese

TERAMO – Si svolgerà venerdì 10 marzo al Circolo Master Club di via De Iacobis a Teramo (ore 21), il decimo evento della Fazenda, l’associazione nata con l’obiettivo di creare manifestazioni artistiche e culturali facendo scoprire realtà sperimentali e contemporanee.
Ospiti della serata saranno i Cavemen, quartetto punk/rock’n’roll proveniente dalla Nuova Zelanda e londinese di adozione. Si tratta di uno dei gruppi di punta della celebre etichetta inglese Dirty Water Records. La loro formula sonora è un garage punk sudicio, presuntuoso e traboccante fuzz. Questi “cretini dell’età della pietra”, come loro stessi amano definirsi, ci gettano in pieno viso un brodo primordiale bollente lo-fi dove oltre alle classiche e doverose influenze (Stooges, il punk ’77 tutto, i Cramps) si agitano organismi unicellulari di varia natura che devono molto ai primi Dwarves mentre un filo invisibile connette Auckland, città d’origine della band, alla
gelida Scandinavia degli Hellacopters. Quella di Teramo sarà l’unica data abruzzese del combo neozelandese.
L’apertura verrà affidata alle teramane Wide Hips 69, quartetto garage punk per tre quarti al femminile. Anche le arti figurative avranno un ruolo centrale nell’evento con l’esposizione della pittrice Alessandra Silverio aka Blu di Prussia. Infine sarà allestito un mercatino con libri, vinili, fanzine, cassette, riviste, artigianato ed oggetti da collezionismo.

Leave a Comment