Una stanza protetta per le vittime di stalking nella caserma dei carabinieri INTERVISTE

TERAMO – Si chiama "Una stanza tutta per sè", dal titolo del romanzo di Virginia Woolf: è simile a quella allestita nel tribunale di Teramo, dove è possibile l’ascolto protetto dei minorenni. La stanza in questione è invece pronta all’interno della Caserma Porranii di piazza del Carmine, sede del Comando provinciale di carabinieri. E’ stata inaugurata questa mattina in occasione della festa della donna, dal presidente del Soroptimist Club di Teramo, Amelia Gattone Rubicini e dal comandante regionale dell’Arma dei carabinieri, il generale di Brigata Michele Sirimarco, alla presenza del comandante provinciale dell’Arma, il colonnello Pier Vittorio Romano e del vescovo di Teramo e Atri, Michele Seccia.""
Sono stati scelti con cura, su suggerimento di esperti, i colori, i mobili e i complementi di arredo per ottenere un ambiente sobrio ma accogliente e riservato, ed è attrezzata con un impianto professionale di video registrazione allestito dalla società Digitec di Mosciano Sant’Angelo. Ideale per far stare a proprio agio chi, come le donne vittime di violenza, prende la coraggiosa decisione di denunciare i maltrattamenti.

GUARDA L’INTERVISTA AL GENERALE SIRIMARCO

Leave a Comment