Va al pescarese Avenali il concorso "Zitta non vali niente" della Cpo

TERAMO – Settantuno partecipanti, dieci i vincitori: il primo classificato al concorso di poesia “Zitta non vali niente” indetto dalla Commissione provinciale pari opportunità è Massimo Avenali di Montesilvano con “Distonica”.
Al secondo posto  troviamo Giuliana Sanvitale di Giulianova con “Che clemente sia la mano”; al terzo posto la poesia “Tremano le mani” di Davide Rondoni.

La  giuria ha selezionato 11 poesie, gli altri vincitori sono: Elisa Marchinetti (Forlì) con “Soliloquio a mezza voce”;  Maria Antonietta D’Onofrio (Matera) con “Quando Verrà la tua voce”; Elvio Angeletti (Senigallia) “Libera il tuo sorriso”; Monica Schiaffini (Chiavari) con “Tutelare vestale”; Lucia Marcone “La parte dolente”; Andreina Moretti (Roseto d.A) “Lontano è la salvezza); Maria Michela Petti (Amalfi) “Da donna a donna”;  Ivan Pozzoni (Monza) “La ballata di Peggy e Pedro”.

Segretaria del Premio è stata Caterina Spurio; questa la giuria: Fiorella Zilli (insegnante), Roberta Pilotti (giudice onorario), Silvia Mazzetta (Scienze della comunicazione), Alessia Mocci (lettere, critico letterario e cinematografico), Sandro Galantini (storico e giornalista), Simone Gambacorta (giornalista), Dorotea Mazzetta (giornalista),Azzurra Marcozzi (giornalista),Adele Di Feliciantonio (giornalista), Patrizia Di Donato (scrittrice),Valentina Savini (archeologa).

Leave a Comment