Espulso dall'Italia, era rientrato con un nome falso: arrestato

TERAMO – Nell’ambito della intensificazione dei controlli del territorio disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Teramo i militari del Nucleo Investigativo hanno arrestato un cittadino albanese 48enne che, espulso dal territorio nazionale dopo una condanna del Tribunale di Bolzano, era di nuovo rientrato in Italia violando la disposizione. L’uomo è stato controllato dai Carabinieri in Martinsicuro: si trovava in compagnia di altri due suoi connazionali, che sono stati trovati in possesso l’uno di 6 grammi di marijuana, l’altro di un orologio Rolex rubato, e per questo denunciati a piede libero. Dalla fotosegnalazione è risultato che l’albanese, con un altro nominativo, nel 2012 era stato espulso dopo aver scontato una condanna a 7 anni di reclusione perché trovato in possesso di un ingente quantitativo di cocaina e hashish. Non avrebbe potuto far rientro in Italia e per questo è stato arrestato: dopo la convalida è stato accompagnato a Fiumicino dove è stata data esecuzione all’espulsione.

Leave a Comment