Giunta, Dodo Di Sabatino stringe i tempi per l'ingresso: «E' una delega importante» INTERVISTA

TERAMO – Non è conseguente e tantomeno dipendente dalle dimissioni dell’assessore alla Pubblica istruzione, Francesca Lucantoni, l’entrata in giunta del gruppo di "Termo Soprattutto" che fa capo al consigliere comunale ed ex vicesindaco Alfonso Dodo Di Sabatino Martina. E’ lui stesso a ribadirlo, commentando l’uscita dall’esecutivo della rappresentante di Futuro In. «E’ antipatico dire che sono state poste condizioni al nostro ingresso: questa amministrazione resta in piedi perchè c’è un grupo di persone che ritiene che debba restare in piedi: non c’è una questione di poltrone, vorrei soltanto consigliare a chi fomenta di consultare la sezione trasparenza del comune di Teramo per verificare il mio 740».
«La politica a Teramo è debole – aggiunge Di Sabatino Martina – dinanzi a certi personaggi, di cui sarebbe interessante valutare la portata di consensi rispetto a quella gente di cui spesso si ergono a paladini, sarebbe necessario che si candidassero per stabilire la loro cifra elettorale, magari sarebbero più bravi di noi».
Sul fronte giunta il leader di Teramo Soprattutto ritiene che l’ingresso in amministrazione è un tema serio «Si parla di una ricostruzione, si parla di una delega importantissima, si parla di come questa delega viene coniugata di come viene utilizzata. Il resto sono chiacchiere da bar».


GUARDA L’INTERVISTA A DODO DI SABATINO MARTINA

Leave a Comment