Agguato al direttore della Motorizzazione, l'arrestato non risponde al gip

TERAMO – Si è avvalso della facoltà di non rispondere Doriano Mancinelli, il 36enne di Silvi, comparso oggi davanti al gip del Tribunale di Roma per l’interrogatorio di garanzia che si è svolto per rogatoria, nel carcere di Rebibbia, dopo l’arresto a Londra, qualche giorno fa, nell’inchiesta sull’agguato, del giugno scorso, al direttore della Motorizzazione civile di Chieti, Nino Mario Presutti, avvenuto a Silvi la mattina dell’8 giugno dello scorso anno.
Nei prossimi giorni l’uomo, accusato di tentato omicidio, sarà probabilmente trasferito nel carcere di Castrogno, a Teramo. L’agguato a Presutti avvenne a Silvi, dove risiede, poco dopo essere uscito di casa per andare a lavoro. La portiera dell’auto sulla quale viaggiava fu raggiunta da un proiettile esploso da un uomo a bordo di una moto che la Procura di Teramo ritiene fosse Mancinelli. L’arresto di Mancinelli, dopo lunghe indagini, è stato chiesto dal pm Greta Aloisi.

Leave a Comment