Casa dello studente: raggiunta l'intesa tra Comune, Adsu e UniTe

TERAMO – E’ stata raggiunta un’intesa questa mattina, in Municipio, sull’Accordo di programma tra Comune di Teramo, Università degli Studi di Teramo e l’Azienda per il Diritto agli Studi Universitari di Teramo, propedeutico per l’Adsu alla partecipazione al bando del Miur (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) che prevede il cofinanziamento ministeriale di progetti di residenzialità studentesca: l’obiettivo è la realizzazione della residenza studentesca a Teramo, nello storico immobile di viale Crucioli che fu il Rettorato universitario. «L’intesa – si legge in una nota del Comune – è stata raggiunta anche grazie all’assessore all’Urbanistica Valeria Misticoni, che ha attivato le procedure di competenza del Comune, quali appunto la predisposizione dell’accordo e la contestuale convocazione della Conferenza dei Servizi che ha raccolto i pareri di competenza per la concessione del nulla-osta all’operazione. L’amministrazione comunale ha in tal modo sostenuto un progettazione che assume una notevole importanza strategica per il futuro della città e dell’Università. L’iter prevede il passaggio in Consiglio Comunale per la necessaria variante al Piano regolatore generale (PRG)“. Venerdì prossimo, intanto, alle 10,30 nella sala conferenze della Biblioteca provinciale “Melchiorre Delfico”, proprio l’Adsu illustrerà l’accordo di programma della nuova residenza universitaria. Il progetto prevede la riqualificazione dell’immobile, la rivitalizzazione dell’intero quartiere e il coinvolgimento dell’intera città, che troverà da questa realizzazione un significativo impulso socio-economico. All’incontro di Venerdì, aperto a tutta la cittadinanza, parteciperanno il Sindaco Maurizio Brucchi, i rappresentanti dell’Università degli studi di Teramo, della Provincia.

Leave a Comment