La Meta espugna Roma con un overtime e tre espulsioni (72-74)

TERAMO – (jacopodifrancesco) Un altro overtime, un’altra battaglia vera (72-74). Sembrava che il 21-40 messo sul tabellone da Gaeta e compagni a fine primo tempo in casa della Stella Azzurra Roma potesse essere una buona ipoteca: e invece i capitolini hanno saputo reagire, forti anche di decisioni arbitrali molto discutibili: fuori Lagioia, Angelini e anche coach Bianchi.
La Stella con un parziale di 24-9 si rimette in corsa, ma quando sembra pronta alla fuga finale il Teramo riesce a riprendersi per andare a giocarsela nel supplementare.
Nei cinque minuti successivi i tiri liberi fanno la differenza, Tomasello chiude con 21 punti e il Teramo torna a correre verso quei playoff che devono essere il suo obiettivo.

Ecco lo scout della gara:
STELLA AZZURRA ROMA (72): Radonjic 25, Pazin 11, Pucci 1, Nikolic 13, Trapani 1, Antonaci 6, Ianelli 3, Gloria 2, Provenzani 8, Cassar 2.
LA META TERAMO (74): Tomasello 21, Papa 8, Rubbera 5, Salamina 18, Nolli 6, Lagioia 6, Lucarelli 2, Manente, Gaeta 3, Angelini 5. All. Bianchi. ARBITRI: Bartolomeo di Cellino San Marco (Br) e Valleriani di Ferentino.
NOTE: 1° Quarto: 13-22; 2° Quarto: 8-18 (21-40); 3° quarto: 24-9; 4° Quarto: 20-16 (65-65); OT: 7-9; FINALE: 72-74. Espulsi per doppio antisportivo nel corso del terzo quarto, Lagioia ed Angelini (Teramo) e per doppio tecnico i due coach.

Leave a Comment