Mastromauro tuona da Giulianova: «Il nostro ospedale colpito a morte»

GIULIANOVA – "Nella nuova organizzazione aziendale provvisoria per l’ospedale di Giulianova soppressi SERT, Laboratorio analisi e modificazioni Uoc". Lo dice il sindaco, Francesco Mastromauro, aggiungendo: "Ci hanno puntato per colpirci a morte". Il riferimento, come si legge in una nota diffusa dall’Ufficio stampa del Comune, è alla deliberazione 0395 del 7 aprile scorso della direzione generale della ASL di Teramo. "Ha dato via – dice il primo cittadino – ad ulteriori modificazioni dell’assetto organizzativo per il ‘Maria Santissima dello Splendore’; un atto che colpisce il nostro presidio sanitario – aggiunge Mastromauro – già massacrato da tagli indiscriminati".  "Attendo i ragguagli del caso dal manager Fagnano, ma si ricordi che il territorio non è disposto a sopportare nuove umiliazioni. E in proposito – conclude il sindaco – lancio nuovamente l’invito alle forze politiche a mobilitarsi a supporto di una sanità davvero efficiente".

Leave a Comment