La Asl: «Negli ospedali nessuna riduzione dei servizi, ma 4 nosocomi per acuti sono troppi»

GIULIANOVA – All’ospedale di Giulianova, così come in altri nosocomi della provincia, non è in atto alcuna riduzione di servizi o attività. Lo precisa la Asl di Teramo, per rispondere con una nota ai rumors sulla riorganizzazione dei servizi. «Le decisioni assunte in questi giorni – si legge – riguardano le attribuzione degli incarichi di responsabilità delle singole unità operative e sono adottate in esecuzione del piano regionale di riorganizzazione della Rete Ospedaliera. Il piano non modifica l’assetto esistente degli Ospedali, ma si limita a definire solo il profilo del vertice delle Unità Operative così come imposto dal Ministero della Salute». La Asl torna a sottolineare il problema della «storica carenza di personale che è attualmente suddiviso in quattro ospedali per “acuti”», cogliendo l’occasione per definire «eccessivo» il loro numero, «rispetto alla popolazione della provincia, determinando così un sistema di offerta sanitaria non adeguato ai bisogni dei malati cronici ed anziani che invece caratterizzeranno le problematiche sanitarie del futuro».

Leave a Comment