Ugolotti: «Dobbiamo cambiare prospettiva»

TERAMO – (jdf) Considerando il filotto dell’ultimo mese, questi due pareggi interni non possono che lasciare molto amaro in bocca e, peggio, con la consapevolezza di aver sprecato due occasioni che potrebbero rivelarsi fondamentali in futuro. E’ di questo avviso anche mister Ugolotti: «Sarò anche ripetitivo, ma se i nostri giocatori fondamentali non riescono a dare il massimo diventa dura – ha spiegato -. Dovevamo essere più propositivi, poi molti hanno avuto dei problemi in settimana. Dopo gli ultimi buoni risultati – ha proseguito – mi sarei aspettato di tirarmi fuori prima, ma visto che gli altri in un modo o nell’altro il risultato lo portano a casa, dobbiamo guardarci anche indietro. Comunque – ha chiuso – mancano tre partite, e tutto può ancora succedere. Certo con una condizione fisica migliore potremmo avere anche un apporto diverso dalla panchina». 
Poi è stato il turno di capitan Speranza e del redivivo Mirco Petrella: «Siamo ancora vivi, dobbiamo continuare a lavorare – ha detto il n.6 – purtroppo oggi ci è mancato solo il gol, ma con questo impegno possiamo affrontare chiunque, abbiamo tre finali e non ci interessa chi è l’avversario: daremo tutto, possiamo farcela». 
Questo invece il pensiero del ‘folletto di Pratola’: «Voglio dare il mio contributo, e in questo momento abbiamo bisogno di tutti – ha dichiarato -. Ci sono domeniche in cui riesci a far vedere ciò che hai preparato e altre in cui va peggio, ma dobbiamo già da martedì mettere la testa giù e pensare a Macerata. Oggi ci è mancata la finalizzazione, ma la corsa è ancora lunga». 

Leave a Comment