Coniugi cinesi condannati rintracciati dalla Polizia in un casolare

ANCARANO – Una coppia di coniugi di origini cinesi su cui pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Firenze, è stata rintracciata dagli agenti della squadra mobile di Teramo in un casa colonica nelle campagne di Ancarano, presso alcuni parenti che avevano dato loro ospitalità. I due, ultracinquantenni, sono stati individuati dopo un servizio di appostamento, nonostante la fitta maglia di connivenza costruita dai connazionali: devono scontare due anni e 11 mesi di reclusione, perché condannati per associazione a delinquere finalizzata alla ricettazione ed alla contraffazione di marchi con introduzione nello stato di prodotti con segni falsi e contraffatti. I fatti erano stati commessi a Napoli nel corso del 2012. I coniugi sono stati rinchiusi nel carcere di Castrogno a disposizione della procura fiorentina.

Leave a Comment