San Nicolò, passa da San Marino la rincorsa al Matelica

TERAMO – Vincere per alimentare le speranze di raggiungere il secondo posto attualmente occupato dal Matelica e distante tre punti. Il San Nicolò, dopo il successo ottenuto contro la Vastese nel derby di domenica scorsa, va a San Marino per l’ultima trasferta di stagione regolare. Due turni alla fine del campionato, sei punti 
in palio che poi sono gli stessi che i Titani hanno di ritardo dalla zona playoff. Se per i sammarinesi la fiammella della speranza è flebile ed è accesa solo grazie allo scontro diretto a favore con la quinta della classe, la Sammaurese, per i ragazzi di mister Epifani una vittoria potrebbe significare molto. Ma la gara non sarà facile affatto e tra i diversi motivi c’è quello che il San Marino, sulla cui panchina dal 24 Ottobre c’è Pino Di Meo, è l’unica squadra del girone F a non aver mai perso in casa. Senza dimenticare l’organico di assoluto valore con un trio offensivo che ha segnato 24 reti ed il capocannoniere, con 11 marcature, che è l’ex teramano, Olcese. Mister Massimo Epifani deve rinunciare agli infortunati Napolano e Pretara oltre allo squalificato Moretti. Tra i padroni di casa assente Enchisi anche lui fermato dal Giudice Sportivo. 
Inizio alle 15 al "San Marino Stadium", arbitro Ancora di Roma 1.

Leave a Comment