Emergenza acqua, D'Alfonso rassicura: «Due volte negative le analisi per sostanze nocive»

TERAMO – In prefettura c’è anche il Governatore Luciano D’Alfonso a presiedere il tavolo tecnico assieme alle altre istituzioni, per fare il punto sull’emergenza idrica venutasi a creare questo pomeriggio nel Teramano.
Il Tavolo ha stabilito che l’Arta sia a disposizione per la ripetizione di quelle analisi che già nel pomeriggio «avevano condotto – si legge nella nota -, per ragioni di precauzione, ad inibire temporaneamente l’uso dell’acqua, anche sulla base di consultazioni con istituti nazionali che hanno avvalorato la misura precauzionale. Ciò stante, l’Arta – conclude la nota – si è subito determinata nella ripetizione delle analisi, Con riserva di farne a breve conoscere l’esito in maniera supportare i provvedimenti di recupero dell’approvvigionamento». In un post su Facebook, poco dopo a mezzanotte, ha scritto: «L’Arta sta ripetendo in queste ore le analisi dei prelievi necessari per qualificare l’acqua delle capienze idriche ad uso della cittadinanza teramana. Per due volte le analisi effettuate hanno evidenziato l’assenza di sostanze nocive per la salute nelle risorse idriche delle condotte del Ruzzo. A questo punto si è in attesa della terza conferma sempre ad opera di Arta, che opera in costante collegamento con Asl e Prefettura. I dati e le infomazioni mi pervengono direttamente da Arta Abruzzo, Direttore Generale e dai contatti costanti con il Prefetto di Teramo».

Leave a Comment